La prima abilità che facilita la sintonizzazione tra i partner è la Consapevolezza. Comunicare con consapevolezza, significa scegliere le parole in modo da evitare che l’altro non si senta messo all’angolo o debba reagire mettendosi sulla difensiva. Questo aiuta il partner che ascolta a capire che non è sotto attacco.

Ecco tre esempi di comunicazione consapevole:

1. Parlare in prima persona

Parlare in prima persona ti consente di evidenziare i tuoi sentimenti, le percezioni e quindi il tuo vissuto. Utilizzare la parola “tu” durante il conflitto ha l’effetto opposto: è un modo di puntare il dito sui sentimenti, sul comportamento o sulla personalità del tuo partner. E, come si suol dire, ogni volta che puntate il dito contro qualcuno, ci sono tre dita che puntano verso di voi.

Durante una seduta, una mia cliente che chiamerò Cristiana ha detto al suo partner: “Sei così egocentrico. Chiaramente non hai pensato a quanto mi sentissi a disagio seduta a in quel ristorante di lusso tutta sola! “.

Il suo compagno reagì mettendosi sulla difensiva. “No non sono egoista! Ero in ritardo per preparare la riunione di domani, così possiamo fare il nostro viaggio questo fine settimana. “Quando ci fermammo e riprovammo la discussione – questa volta concentrandoci sull’uso delle affermazioni” io – il tono di Cristiana cambiò completamente. “Vorrei che ti fossi presentato al ristorante in tempo,” disse. “Mi sentivo una perdente seduta lì ad aspettarti accanto alle altre coppie. C’era persino un bambino che mi fissava come se fossi strana. Mi sentivo davvero sola … “.

Questo approccio più morbido ha permesso al suo partner di sintonizzarsi con lei e trovare un terreno comune. Infatti la sua risposta è stata: “E’ brutto sedersi da soli in un ristorante. So come ci si sente. Mi dispiace. Cercherò di essere più puntuale. “

2. Concentrati su un problema

Dal momento che hai l’attenzione del tuo partner, può essere molto allettante mettere da parte tutti i tuoi problemi di relazione e concentrarti su un evento e descriverlo come un giornalista. Ecco alcuni esempi:

“Vorrei che portassi fuori la spazzatura senza che io debba chiederti di farlo.”

“Mi sento frustrato quando torni a casa più tardi di senza parlarne con me.”

3. Proteggi i punti sensibili del tuo partner

Che ci piaccia o no, siamo influenzati dai “punti sensibili” del passato del nostro partner, così come loro sono influenzati dai nostri.

Questi punti sensibili possono intensificare il conflitto se non vengono curati. Il bagaglio del tuo partner può essere fonte di irritazione, ma non è realistico aspettarsi che lascino cadere i loro punti dolenti e “cambino”. Invece, puoi evitare che il conflitto peggiori aggirando i loro punti sensibili con compassione .

Conoscere intimamente il tuo partner ti dà la possibilità di amarlo in modo compassionevole nonostante le proprie ferite, o di ferirlo gravemente andando a toccare intenzionalmente il suo “tallone d’achille” Quest’ultimo approccio si rivela distruttivo nella relazione, mentre il primo la costruisce.